Lavoretti tra privati: cosa sono, come farli e dove trovarli.

lavoretti

Le Prestazioni occasionali tra privati possono essere identificati come i lavoretti che vengono affidati ed effettuati da persone che nella maggior parte dei casi non risultano proprietari di partite iva o aziende e rappresentano un metodo con il quale è possibile da una parte risparmiare e dall’altra ottenere una somma di denaro che permetterà al lavoratore di arrotondare il proprio stipendio oppure di costruirsene uno.

Cosa sono i lavoretti, ovvero le prestazioni occasionali

Quando si parla di prestazioni occasionali si fa riferimento a una mansione svolta da parte di un privato o un professionista nei confronti di un’altra persona.
Classico tipo di lavoro occasionale potrebbe essere rappresentato dal taglio del prato del vicino dietro il pagamento di una piccola somma di denaro.
Non si parla di un lavoro vero e proprio ma di una richiesta breve che termina nel momento in cui quella determinata mansione viene conclusa.

I lavoretti nello specifico

La definizione di prestazione occasionale è ovviamente disciplinata dalla legge.
Per la precisione la prestazione è quella che viene svolta saltuariamente e non presenta un rapporto di subordinazione. Allo stesso tempo non ci deve essere alcun coordinamento col committente. Questa la definizione tecnica di lavoro saltuario, il quale può essere svolto da tutte quelle figure che intendono ottenere un guadagno.

Chi può svolgere le prestazioni occasionali

Le prestazioni occasionali possono essere svolte da differenti figure, ognuna delle quali trova una motivazione ben precisa per svolgere i lavoretti.
Un lavoratore dipendente può dedicarsi a questa mansione ma vi sono dei vincoli che non devono essere violati; in alcun modo un impiegato può svolgere una prestazione occasionale durante l’orario nel quale deve svolgere la sua mansione principale. Nel caso specifico del lavoratore dipendente la prestazione occasionale può essere ottimale se si ha la necessità di incrementare il proprio guadagno mensile.

app prestazioni occasionali

Taskerwork – l’app dei lavoretti occasionali
Arriva in fondo all’articolo per scoprire la nostra proposta

Ovviamente occorre sottolineare come questo tipo di prestazione nasce per far fronte alle necessità di coloro che sono disoccupati.
Per esempio un tecnico informatico appena laureato potrebbe decidere di svolgere queste particolari prestazioni. Potrebbe in tal caso raggiungere un duplice scopo: fare in modo che nelle sue casse possano entrare dei fondi e allo stesso tempo farsi pubblicità.

Occorre inoltre sottolineare come il lavoro di prestazione occasionale può essere svolto da un disoccupato anche nel momento in cui questo non ha intenzione di operare come singolo professionista, prediligendo invece questa formula.
Se il costo della partita IVA dovesse non essere recuperato in tempistiche brevi, infatti, il disoccupato può decidere di investire i soldi dei lavoretti per affrontare in un secondo momento tale spesa.

Inoltre anche gli studenti, così come i pensionati, possono offrire le loro prestazioni occasionali: nel primo caso è la necessità di far fronte alle proprie spese la motivazione che spinge gli studenti a svolgere questo genere di lavoro mentre, nel secondo, la voglia di mettersi ancora in gioco o arrotondare la pensione può spingere un pensionato a offrire una prestazione lavorativa.

Come trovare facilmente i lavoretti

Le offerte di lavoro di prestazioni occasionali tra privati rappresenta una ricerca che deve essere necessariamente svolta con estrema cura.
Nella maggior parte dei casi sono i portali social, che consentono di trovare le varie inserzioni di lavoro occasionale. Molte persone richiedono un intervento a professionisti del settore per lo svolgimento di determinate mansioni non sapendo che esiste la possibilità di poter risparmiare.

Altro tipo di metodo che consente di trovare i lavoretti è il passaparola.
In questo caso occorre svolgere rapidamente la propria richiesta di candidatura a quel privato e proporsi come esperto in grado di effettuare quella mansione.

Ricorda che..

Quando viene effettuata una prestazione occasionale vi è l’obbligo da parte del committente di rilasciare una ricevuta. Nel momento in cui non vi sia un pagamento superiore ai 77,47€ è possibile compilare una semplice ricevuta riportando i dati di entrambi i soggetti. Se la prestazione supera tale cifra andrà aggiunta una marca da bollo del valore di 2€.

Svolgendo un’attività “occasionale” non è richiesta l’apertura della partita Iva. Nel caso in cui i compensi occasionali percepiti nell’anno superino euro 5.000 sarà necessario procedere all’iscrizione alla gestione separata dell’Inps e al versamento dei relativi contributi.

Se il lavoro viene commissionato da un sostituto d’imposta, egli dovrà versare, entro il 16 del mese successivo e tramite modello F24, la ritenuta d’acconto.

Esempio di ricevuta per prestazione occasionale tra privati.

Quella che riportiamo in figura è un esempio di ricevuta per una prestazione occasionale tra privati che non considera, in quanto non dovuta in questo specifico caso, la ritenuta d’acconto.

ricevuta-prestazione-occasionale


Il miglior sito per lavoro occasionale tra privati – TaskerWork

TaskerWork è la nostra soluzione.
Qualora vogliate trovare in modo semplice e veloce lavoretti da svolgere per arrotondare o creare uno stipendio non indifferente, potete recarvi sulla nostra app.

L’app di TaskerWork è la miglior soluzione per il lavoro tra privati attualmente in circolazione, veloce facile e sicura.
Entri, ricerchi, richiedi, svolgi. Migliaia di persone già lo utilizzano per poter guadagnare e risparmiare sui piccoli lavoretti. Scarica subito la nostra App e metti in campo le tue competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *